Curriculum personalizzati


Il mio lavoro sui curriculum vitae è nato dal desiderio di aiutare le persone che stanno cercando lavoro, o che vogliono cambiarlo. Nella maggioranza dei casi il candidato redige e confeziona da sé il proprio CV, utilizzando le risorse che ha a disposizione. Il risultato è probabilmente un CV molto simile a tutti gli altri, con informazioni a volte confusionarie, senza un focus preciso di lettura, senza un carattere.

 

A cosa serve un curriculum?

A dare una (buona) primissima impressione e ad ottenere un colloquio. Il curriculum non serve ad altro.

E come fai a distinguerti se il tuo CV è la copia carbone di cento altri?? In questo senso il CV diventa una sorta di ‘depliant pubblicitario’ che deve colpire in pochi secondi l’occhio e la curiosità del selezionatore. 6 secondi è il tempo medio che impiegano i recruiter per “leggere” un CV, non possiamo certo sperare che tutto quello che scriviamo venga letto fino in fondo! A questo servo io: utilizzo la grafica per guidare l’occhio di chi legge proprio là dove voglio io, senza perdere tempo (perché nessuno ne ha) e senza annoiare, ma anzi incuriosendo il selezionatore a proseguire questo interessante incontro in un colloquio vero e proprio.

Distinguerti in mezzo alla massa, dare una personalità (la tua) anche al tuo CV, usare le parole giuste, mettere in luce ciò che davvero interessa: ecco cosa posso fare per te. Perché il CV è un documento importante che parla di te, è la tua storia… e non una banale ‘lista’ di esperienze da compilare. Dal tuo CV deve emergere la tua personalità, la cura che metti nel fare le cose, le tue aspirazioni per il futuro, e molto altro. Sono qui per accompagnarti in questo percorso alla scoperta di te stesso, e per mettere nero su bianco questa bella storia.

 

È sufficiente avere un buon curriculum?

Purtroppo no. Lo so… era molto meglio un tempo, quando bastava spedirne un pochi qua e là, e prima o poi qualcuno chiamava. Ora non è più così; ora in troppi cercano lavoro, e di lavoro cen’è poco. Ma non disperare. Vince il più forte (o quello che sa comunicare meglio), e allora io ti renderò forte!

Cominciamo dalla web reputation. Che cos’è? È come curi i tuoi profili social… ma cosa c’entra?? dirai tu. Almeno il 64% dei recruiter seleziona i candidati attraverso i social, ed è un dato in continua crescita. E circa il 35% dei candidati visionati viene scartato proprio per come tiene (male) i propri social.

È giusto continuare a pensare che i social siano qualcosa di personale? Non più. Se ci sei, devi starci bene. È il tuo primo biglietto da visita, la prima vetrina ‘live’ su di te: decidi tu cosa vuoi mostrare. Anche in questo posso aiutarti, allineando i tuoi profili social con il tuo CV, ed insegnandoti ad usarli in modo profittevole per la ricerca di lavoro.

 

Ho ottenuto un colloquio, e ora?

Credevi di aver già affrontato le dodici fatiche di Ercole coni profili social e con il curriculum. Ma non puoi ancora arrenderti! Rimane l’ultima carta da giocarsi bene: il colloquio di lavoro. Cosa dire? Come presentarsi? Come vestirsi? Come usare a tuo vantaggio il linguaggio corporeo (e come leggere i gesti del selezionatore)?

Anche in questo posso esserti d’aiuto, con una serie di strategie create assieme a Michele Dal Bo, un caro amico, oltre che stimato psicologo psicoterapeuta. Se vivi a Verona puoi  partecipare ad uno dei nostri corsi, dove trattiamo in maniera completa tutti questi argomenti. Se vivi in un’altra città, possiamo comunque assisterti a distanza. In entrambi i casi contattami per avere maggiori info.

Ti consiglio la lettura degli articoli scritti da lui sul tema lavoro, possono aiutarti a capire te stesso e come migliorare la tua vita lavorativa.